Italian Albanian Arabic Chinese (Simplified) English French German Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Spanish
×

Messaggio

Direttiva EU per la e-Privacy

Questo sito usa i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni. Utilizzando il nostro sito autorizzate la creazione di questi tipi di cookie sul vostro dispositivo.

Esamina i documenti relativi alle direttive sulla privacy

Hai rifiutato l'uso di cookie. Questa impostazione può essere modificata.

robot

A quali settori si applica la robotica?

Industria (robotica industriale), ambiente domestico (domotica), medicina (robotica biomedicale), applicazioni militari (robot artificieri), intrattenimento (cucciolo robot da compagnia), ricerca in mare (recupero relitti, archeologia sottomarina), all’esplorazione spaziale ecc.

La robotica è sviluppata in Italia?

Il Piemonte occupa nello scenario mondiale della meccatronica/robotica–automazione una posizione di assoluta rilevanza; se si esclude il Giappone, è secondo solo alla Germania per numero di robot per operatore industriale e si colloca al primo posto nel settore automotive.

Perchè studiare robotica a scuola?

  • avvicina gli studenti al mondo della ricerca e li abitua al metodo sperimentale
  • stimola la capacità di schematizzare, descrivere "problemi"
  • potenzia la capacità di lavorare in gruppo
  • motiva gli studenti

Quali materie sono coinvolte nel percorso?

Sono coinvolte tutte le materie con una media di 100 ore annuali di curvatura.

Quali strumenti sono usati a scuola?

  • Kit Lego Mindstorm NXT (mattoncino intelligente NXT che può essere collegato tramite bluetooth e porta usb al pc e via cavo a diversi tipi di mattoncini speciali: motori, sensori ottici, sensori per il riconoscimento sonoro, sensori di contatto, sensori di prossimità) e software per controllo del funzionamento
  • SIM 3D-lite: software per la >simulazione 3D di robot COMAU
  • Siamo in attesa del braccio robotico della COMAU.

braccioCOMAU                      lego

Quali sono le aree disciplinari coinvolte?

  • Meccanica: studio delle strutture e dei cinematismi connessi
  • Elettrotecnica di potenza: studio dei motori e degli azionamenti in genere
  • Oleodinamica e pneumatica: studio degli azionamenti non elettrici
  • Scienza dei materiali,: ricerca dei materiali più adatti a sopportare le sollecitazioni a cui il robot è sottoposto
  • Elettronica ed informatica: studio dei sistemi di controllo, linguaggi e sistemi di programmazione, nonché realizzazione fisica dei circuiti di controllo
  • Etica: studio dei problemi di ruoli e relazione che l'interazione delle attività del robot con la dimensione umana pone.

La rete robotica

  • 4/11/2010 Protocollo di intesa per lo sviluppo dell’Istruzione Tecnica e Professionale nel campo della Meccatronica e della Robotica tra l’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, la Regione Piemonte, la Provincia di Torino – Assessorato all’Istruzione, la Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di Torino, l’Unione Industriali della Provincia di Torino, l’AMMA (Aziende Meccaniche, Meccatroniche, Associate), l’I.I.S. “Galilei - Ferrari”e il Politecnico di Torino.
  • Per la realizzazione degli obiettivi del protocollo d’intesa, tra le Istituzioni scolastiche che li condividono è stato siglato l’accordo di rete “Robotica a scuola” di cui è capofila l’I.I.S. Galilei - Ferrari di Torino sostenuto anche dalla Provincia di Torino – Assessorato all’Istruzione.

comau

I cookies sono stati abilitati su questo computer. Per disabilitare i cookies premere il pulsante.